Now Playing:

PICCOLE NORME DI BASE SU MIMETIZZAZIONE E SPOSTAMENTI IN ZONE BOSCOSE,

Suggerimenti utili, inviati da un fratello carabiniere

  • EQUIPAGGIAMENTO IDEALE
  1. A) Tenda da campeggio mimetica, (si acquistano facilmente in internet), la tenda da campeggio, di solito, ha colori sgargianti perché in caso di persone disperse, il soccorso montano usa l’elicottero per avvistare il campo e da lì partono le ricerche del disperso. Nel caso nostro è essenziale che la tenda da campeggio sia mimetica per non essere avvistata dall’alto. Si consiglia di formare piccoli gruppi di tende posizionate sotto agli alberi per diminuire la visibilità da mezzi aerei. Si consigliano inoltre tende da 4 persone, cioè non troppo grandi per non dare troppo nell’occhio.
  2. B) Tuta mimetica e scarponi da montagna, (si acquistano facilmente su internet), la tuta mimetica serve a non dare nell’occhio quando ci si muove lontani dalle tende per vari approvvigionamenti o per controllo in avamposti. Gli scarponi da montagna servono per non scivolare sui terreni scoscesi o friabili ed essendo robusti e alti alla caviglia, proteggono da acquitrini, pungiglioni di scorpioni o morsi di rettili velenosi. Si consiglia, a chi è senza capelli o a chi ha una capigliatura bionda, di indossare un cappellino scuro per coprire la testa. (si consigliano colori, verde scuro, marrone, blu e nero).

2 SPOSTAMENTI DIURNI E NOTTURNI

  1. A) Di giorno è sconsigliato spostarsi in carovana, ma soltanto poche unità per controllare i vari avamposti da raggiungere o per approvvigionamenti di acqua, legna o varie attività di sopravvivenza a corto raggio, (cioè a breve distanza).
  2. B) Nel caso si dovessero udire elicotteri o aerei che si avvicinano, la migliore mimetizzazione è abbracciarsi al tronco di un albero, in questo modo si è coperti dalla chioma dell’albeto e si da meno nell’occhio perché la tuta mimetica si confonde col tronco.
  3. C) Di notte, è consigliato spostarsi in questo modo per non dare nell’occhio: In fila indiata o al massimo in fila per due, ma non più di due perché nei fitti sentieri si creano ingorghi e confusione tra le file. Si consiglia durante gli spostamenti di caricare tutto in spalla e lasciare le mani libere, perché il carico in spalla facilita il movimento, poiché scarica tutto sul tronco e le gambe e le mani libere servono per aggrapparsi in caso di inciampo.
  4. D) La fila deve essere guidata da chi conosce meglio i percorsi e al massimo può illuminarsi la strada con una torcia elettrica puntata verso il basso, lo stretto necessario per illuminare il terreno davanti a sé, ma mai puntarla completamente dritta o verso l’alto, poiché si potrebbero notare bagliori di luce a lunga distanza. La fila, o al massimo le due file, devono camminare alla distanza di un braccio l’uno dall’altro, in modo tale da avere un contatto visivo di notte l’uno dall’altro e in caso di inciampo o pericolo, si ha la possibilità di toccare la spalla di chi lo precede per evitare di urlare aiuto e, tutta la fila rapidamente dovrà toccarsi la spalla fino al capofila per arrestare la marcia e aiutare il fratello in difficoltà. Si consiglia di mettere più guide dislocate lungo la fila perché, in caso di distacco della fila, le varie guide possono recuperare lo spazio di distacco dal resto della fila che si è distanziata. Nel caso si vogliano usare dei walkie-talkie, è consigliato usare modelli che non hanno la geoposizione, perché il dispositivo di geoposizione invia automaticamente la posizione al satellite e di conseguenza la vostra posizione può essere localizzata. 

3 STAZIONAMENTO E VIGILANZA

  1. A) Nel caso si dovesse sciegliere un luogo sicuro dove accamparsi, si ribadisce la dislocazione di piccoli gruppi di tende e non grandi ammassi di tende, sempre sotto agli alberi e, in ore notturne, è consigliato assegnare un gruppo di vedette per la vigilanza notturna, tipo: dalle 20:00 alle 24:00, dalle 00:00 alle 04:00 e dalle 04:00 alle 08:00. Le vedette non devono stare sopra alture, perché in ore notturne la sagoma umana può essere notata dai riverberi stellati o dal chiarore di luna, (anche se la luna si tingerà di rosso sangue). Le vedette, in ore notturne, devono stare più basse possibili, perché i rumori della natura notturna si percepiscono meglio più bassi possibili, (come passi umani o di animali). In caso di rumori sospetti, la vedetta, per localizzare la provenienza o il tipo di rumore, deve smettere di respirare col naso e respirare con la bocca semichiusa, con respiri lievi e lunghi, perché: Il respiro nasale disturba le orecchie, poiché la ventilazione attraversa i seni mascellari, cioè le cavità del cranio vicino l’apparato uditivo, ma se si respira con la bocca, l’aria va direttamente nei polmoni e non disturba le orecchie, di conseguenza l’udito è più recettivo ai rumori notturni.
  2. B) E’ proibito fumare sia di giorno e ancora di più di notte, la luce della sigaretta, al momento dell’aspirazione si intensifica mille volte di più e può essere avvistata a circa cinquecento metri, perchiò, non si fuma!

CONCLUSIONE

Questo è quello che ho imparato durante il mio addestramento e ve lo giro a voi, spero di essere stato chiaro e utile, fratelli miei.

Che Dio vi protegga con la Sua potenza e che gli angeli vi nutrano fino al rapimento!


 

 


 

Ecco ALCUNI CONSIGLI:

 

Legumi

  • Tutti i legumi li conservo nei barattoli di vetro, nel vetro si conservano più a lungo che nella plastica, con foglie di alloro, le foglie di alloro prevengono la nascita di insetti. Vanno conservati in un posto non umido. Io li ho tenuti fino a 4 anni, ci metteranno di più per cuocere se sono conservati oltre i 18 mesi, ma se li mettete a bagno in acqua con un cucchiaino di bicarbonato si ammorbidiscono e il tempo di cottura è più breve.

 

Spezie

 Se non avete un giardino; conservate tutte le spezie, facendole seccare prima e conservate in barattoli di vetro.

 

Bicarbonato

 Tenete sempre il bicarbonato per alimenti in casa, lo trovate tranquillamente nei supermercati. Il bicarbonato di sodio è un ottimo per abbattere i costi della spesa. Stop ai  prodotti costosi e a volte anche cancerogeni. Vediamo quale funzioni svolge.

* Ottimo per eliminare impurità e parassiti dalla verdura e frutta.
Mettere un cucchiaio nell'acqua e lasciate a bagno per pochi minuti
* mezza tazza di bicaronato nel frigo e nel frezeer, elimina gli odori. Sostituire ogni tre mesi circa.
* nella lavastoviglie e lavatrice un cucchiaio di bicarbonato previene il calcare.
*  Il bicarbonato è contro l'acidità è la digestione. Un po bicchiere di acqua, un po di succo di limone, un cucchiaino di zucchero e per ultimo la punta di bicarbonato, girare bene e bere subito.
*  Previene la formazione di calcoli renali.
* Per pulire l'argenteria. Mettete un po di bicarbonato su un panno umido e strofinare. sciacquare e asciugare.
*  Per la pulizia dei sanitari del bagno e lavandino della cuc ina, elimina il calcare.
* Per eliminare le scritte daimuri, assicurarsi che siano lavabili le pareti. mettere un po di bicarbonato su uno straccio umido e passare sulla aprte interessata.
* Per pulire i peluche dei bambini. Prendere un sacchetto inserire 150g di bicarbonato e il pelche, agirare e aspettare un ora. Poi spazzolare.
* Per lavare i denti, disinfetta e li sbianca. Disinfettare anche lo spazzolino.
* Lavare le parti intime, toglie le infiammazioni gli odori.
* Usare per il bagno, nella vasca da bagno due cucchiai. Va bene anche per il bagnetto dei bimbi appena nati.
* Per la crosta lattea, fare una pastella di bicarbonato e acqua, cospargere sulla parte interessata, aspettare 20 secondi e risciacquare. Non dovrebbe venire più fuori..io l'ho provato e funziona benissimo.
* In lavatrice toglie gli odori ai capi. Va benissimo per disinfettare e lavare i vestiti dei neonati.
* Per la pulizia dei tappeti, cospargere il tappeto di bicarbonato lasciare agire per per un ora poi spazzolare.
* Per eliminare gli odori negli armadi come la scarpiera, mettere in un contenitore con alcune gocce di assenza preferita il bicarbonato.
* Per eliminare le formiche mettere acqua, zucchero e bicarbonato. attirerà le formiche, ma allostesso tempo è nocivo per loro.
* Per tenere freschi e puliti i cuscini, mettere un po di bicarbonato nella federa con qualche goccia di essenza se preferite. assorbe l'umidità  che è in ecesso.
* Per sgonfiare i piedi. Fare un pediluvio, da un senso di sollievo anche alle gambe.
* Per ammorbidire i legumi secchi, quando si mettono a bagno con acqua aggoiungere mezzo cucchiaio di bicarbonato.

 

Stoffa di flanella

 

Tenete in casa anche della stoffa di flanella, per fare assorbenti per adulti o se avete una persona anziana in casa o dei bambini. Se non trovate assorbenti, panolini per bambini o per anziani potete usarli come assorbenti, o per fare dei pigiami che tengono caldo.

 

Dentifricio sbiancante

 

Ingredienti:

bicarbonato 4 cucchiaini
olio di salvia 10 gocce
menta 4 cucchiaini
1/2 di sale fino da cucina
glicerina vegetale ( si trova nelle farmacia o erboristerie)

Procedimento

perstare le foglie di menta con sale
aggiungere le gocce di olio di salvia, glicerina.
La glicerina serve per tenere insieme tutti gli ingredienti.
Aggiungere il bicarbonato, otterrete un composto denso, come quello del dentifricio che trovate nei negozi.
Chiudete in un barattolo erneticamente, usate  regolarmente a piccole dosi.
ifficile fare in casa il dentifricio, lo sbiancante e il colluttorio per avere dei denti sempre bianchi.
Vi assicuro che funziona perchè, io sono anni che li preparo in casa.

 

Detersivo ecologico liquildo


Queste due ricette sono facili ed economiche, ne basta una piccola dose.
E' anche un anticalcare per l'azione che ha il bicarbonato.
Io l'ho provato anche per lavastoviglie  e funziona anche con il lavaggio breve, ne basta una tazzina da caffè.

Ingredienti:
4 limoni grossi
1 kg di sale fino
250 di bicarbonato
2l acqua

Tagliare a pezzi i limoni interi con tutta la buccia, mettere sul fuoco 2 litri di acqua, portare a bollizzione per circa 5 minuti, lasciare raffeddare e aggiungere il sale, frullare bene e aggiungere il bicarbonato quando è freddo.
Mettere il composto in una bottiglia

Detersivo ecologico in polvere per stoviglie


Ingredienti:

1 kg di sale
200 g bicarbonato

aceto



Mettere il sale e il bicarbonato in un contenitore aggiungere mezzo chilo di detersvo.
Usare due cucchiai per ogni lavaggio, sia in lavastoviglie che a mano. Se avete un limone tagliato non buttatelo, mettetelo in lavastoviglie.

 

 

Stendere senza stirare

 

 I panni vanno girati dal rovescio
Vanno sbattuti così le fibre si distendono e alcuni capi non occorre stirarli.
Le mollette vanno messe nelle cuciture così non rimangono i segni
Vanno stesi per lungo e lasciati aperti da far passare l'aria, non agganciare tutti e due le parti, così asciugano prima.
Le camicie e le magliette potete mettere nelle gucce e appenderle sui fili da stendere...le magliette solitamente con questo sistema non si stirano e le camicie si stirano prima e con più facilità, visto le poche pieghe che rimangono.
Se volete stenderle direttamente sul filo ricordate di mettere la parte diritta del colletto sul filo, così non rimane il segno della molletta sul diritto del colletto.
Mettendo le parti più pesanti stesa nella parte alta, si asciugano prima esempio i pantaloni mettere la vita in alto...le camicie il colletto in alto...ecc.

Non si butta nulla

 

Le bucce di arachidi, la buccia di arance e mandarini ( si fanno seccare) e si possono usare per accendere il fuoco.

 

Fertilizante naturale

 

Tutti gli scarti dei cibi tranne l'olio ricavati dai rifiuti organici prodotti dagli alimenti e resti vegetali di piante. Bucce di frutta, patate, fondi di caffè, foglie secche, lasciate fermentare per alcuni giorni, possono dare origine al composto, un ottimo fertilizzante naturale che nutre le piante e rende morbido e soffice il terreno. Compongono i fertilizzanti contengono azoto, fosforo e potassio, ma anche microlemementi, come manganese e magnesio.

 

 

 

 

Allontanare gli animali dal vostro orto

 

* Se le talpe fanno visita al vostro giardino, potete usare questo sistema naturale che non reca danno alle talpe.
Prendete un basone e infilate dentro una bottiglia di plastica, lo infilate nel terreno; le vibrazioni della bottiglia infastidiscono le talpe e si allontanano.
-Le talpe sono molto attratte dagli avanzi di ciboi: vengono guidate dall’olfatto verso di esse.
Quindi cercate di non posizionare bidoni della spazzatura e compostiere a cielo aperto nelle immediate vicinanze del vostro orto, ma create una zona piuttosto isolata e distante che non rischi di creare interesse per le talpe per quanto riguarda la creazione di tane e gallerie nel vostro giardino.

* Se avete le lumache senza guscio che vi mangiano le verdure nel giardino, metodo migliore è quello della birra.
Infatti le lumache, sono molto attratte dalla birra, ed è possibile disporre delle trappole per catturarle in grande quantità.
Basterà riempire a metà una bottiliglia di plastica con la birra, lo posizionate nel terreno, facendo in modo che il bordo del barattolo corrisponda con il livello del terreno.
Qesto procedimento va fatto alla sera. Le lumache attratte dall'odore della birra vanno nei barattoli senza poterne più uscire.

* Come tenere lontano i gatti dal giardino; mettere i fondi del caffè nella terra. (questa non l'ho ancora provato)

 


 

 

Coperta in alluminio isotermica

Tipo quelle che danno alle vittime di incidenti stradali.
Sono leggerissime, poco ingombranti, isolano da caldo o freddo in base al lato rivolto all'esterno.
Io consiglio di acquistare quelle un po' più spesse, perché sono più resistenti. 
Si possono così anche usare da mettere a terra, isolando il corpo da freddo, umidità e insetti.
Si possono usare come copertura impermeabile all'acqua o come riflessione di calore per un fuoco.

http://www.sopravvivere.net/tag/coperta-isotermica-in-alluminio/

http://www.softairplatinum.com/it/survival-e-camping/2998-coperta-isotermica-softair-135x200-in-alluminio-special-operation.html

 

Uso della lente di ingrandimento per accendere un fuoco

Con una semplice lente d'ingrandimento è possibile in una giornata soleggiata e con pochissimo sforzo accendere un fuoco.
Tutto quello che occorre è la lente, il sole, un esca ( paglia secca, erba secca, fibre o stoffa) , legnetti per primo stadio della fiamma e legna.

L'esca è importante perché difficilmente possiamo accendere il fuoco già da un tronco. L'accensione di un fuoco richiede sempre dei passaggi. Esca , poi legnetti infine ceppi o tronchi, quando la fiamma è viva.
Importante : se si usa come esca la carta o un un fazzoletto bianco ricordare di sporcarsi con la terra o qualcosa di scuro, perché il bianco riflette la luce e non brucerà mai.

Detto questo tutto ciò che dovete fare è cercare attraverso la lente di creare un piccolo puntino luminoso sopra l'esca da bruciare . per farlo dovete regolare inclinazione ed altezza della lente. 
Con questo metodo in pochi secondi l'esca si incendia.

Accendere il fuoco con pietra focaia moderna

due tipi di pietra focaia o acciarino moderno ed  come si usa.
http://www.hardsurvivor.com/it/fuoco/45-acciarinosurvival-acciarinosopravvivenza.html

L'uso è molto semplice.
Si deve sfregare energicamente lo spigolo della piastra metallica sulla barretta nera. Lo sfregamento genera delle scintille incandescenti che fatte cadere sull' esca  ( canapa, fibre vegetali, erba secca, cotone, paglia secca...) accenderanno un principio di incendio.

Secondo tipo:

http://www.hardsurvivor.com/it/fuoco/65-acciarinomagnesio-acciarino-magnesio.html

Questo accessorio crea forse un po' meno scintille incandescenti, dalla parte nera, sfregando sempre la piastrina ( o il dorso della lama di un coltello per entrambi i modelli) ma la cosa interessante è che la parte che sembra alluminio in realtà è magnesio, un metallo altamente infiammabile.
La parte di magnesio si può grattare ( con la piastrina allegata o con il dorso della lama di un coltello) sulla nostra esca ,specialmente se questa è umida.
Questa limatura di magnesio sottoposta alle scintille incandescenti che faremo cadere sopra, aumenterà il potere e la durata delle scintille avendo maggiore potere di accensione.
Considerate che si consumano, non sono eterne. Più si sfrega e più si consuma.
Visti i costi quasi irrisori conviene prenderne due o tre. Magari un paio per tipo.

 

 

i nodi

I nodi che andrebbero saputi sono:

I nodi di legatura ( servono ad assemblare pali tra loro, costruzione di bivacchi, capanne)

Nodi scorsoi  ( utilissimo per trappole di animali)
Nodo di avvolgimento , nodo parlato o paletto ( ancorarsi ad un albero in modo sicuro)

Gassa d'amante ( indispensabile nodo , per ancorarsi, per imbragarsi, facile da fare e facile da sciogliere)

Guardate il seguente video, dove Luigi ci insegna a fare alcuni nodi di sopravvivenza:
(Grazie mille Luigi):

 

Per favore non pubblicare il suo video su youtube o altri canali simili, ma di tenerli dentro il contesto radioblast.


Depurazione naturale radiazioni nucleari 

se si prendono 6 gg di vitamiana c  ( non acido ascorbico)+  calcio e magnesio tutti i gg, il corpo depura tossine dal corpo e radiazioni nucleari 

anche  1l acqua e 1  limone spremuto da bere costantemente  tutti i gg , depura fegato e sangue ( cercare su internet curarsi con limone)  

alga kelp  viene usata per depurare da radiazioni nucleari  ( secca o capsule)  

zeolite in polvere o capsule  depura organismo da metalli pesanti e tossine 

desmodio ( erba)  depura da metalli pesanti , farmaci, chemioterapia

 

 

 

 

 

 

http://www.buylifestraw.com/en/

http://www.floreskine.com/filtro-per-acqua-potabile/

http://www.amazon.it/gp/product/B006QF3TW4/

 

Suggerimenti da parte di fratello Antonio sulla sopravvivenza: